80 5L Largo Capacità All'aperto Sport Alpinismo Borsa Viaggi Camping Zaino,OrangeOneSize Orange 'aperto Sport Alpinismo Borsa Viaggi Camping Zaino,OrangeOneSize Orange -famebyalexmitow.com

80 5L Largo Capacità All'aperto Sport Alpinismo Borsa Viaggi Camping Zaino,OrangeOneSize Orange

B071Z18TNF

80 + 5L Largo Capacità All'aperto Sport Alpinismo Borsa Viaggi Camping Zaino,Orange-OneSize Orange

80 + 5L Largo Capacità All'aperto Sport Alpinismo Borsa Viaggi Camping Zaino,Orange-OneSize Orange
  • Materiale: Fatto di nylon durevole di qualità; Impermeabile, Dimensioni: 35cm x 25 centimetri x 90 centimetri
  • Super trasportare sistema peso di decomposizione regolabile, spugna ad alta elasticità con canali Airflow mantenere la schiena fresco e asciutto
  • grande capacità di mettere o appendere sacchi a pelo, tende e Trekking Pole tutti insieme con facilità.
  • Se avete problemi con la vostra borsa, non esitate a contattarci
  • Questo prodotto viene spedito dal venditore cinese, in genere 15-25 giorni all'arrivo
80 + 5L Largo Capacità All'aperto Sport Alpinismo Borsa Viaggi Camping Zaino,Orange-OneSize Orange

Il sindaco Bozzano: "Punto di partenza per la riqualificazione del quartiere"

di  Federico De Rossi  - 25 luglio 2017 - 10:47

Più informazioni su

Varazze.  Dopo l’esecuzione dei lavori di restyling riaprono finalmente i cancelli del Boschetto, il parco cittadino della città di Varazze nel quartiere di San Nazario. Il progetto, del valore complessivo di 240.000 euro, prevedeva la creazione di un parco gioco per i bambini, unica area bimbi pubblica in tutto il quartiere, un chiosco bar, una area spettacoli e opere di adeguamento impiantistico con il rifacimento della illuminazione oltre alla sistemazione generale dell’area come ad esempio la tinteggiatura del muro esterno ed in precedenza, sempre con l’amministrazione guidata da Alessandro Bozzano, erano stati realizzati i bagni pubblici in muratura.

Un lavoro di pregio artistico è stato realizzato all’interno della cappelletta posizionata all’estremo levante del parco, aperta sul quadrivio di piazzetta Doria.

“Non è stato facile portare a termine quest’opera – commenta l’assessore ai Lavori pubblici Luigi Pierfederici – ottenere il risultato inizialmente sperato è stato davvero molto difficile e solo grazie alla serietà con la quale gli uffici hanno gestito situazioni particolari, che per fortuna si verificano raramente, siamo stati in grado di terminare i lavori. Ora che finalmente siamo prossimi alla riapertura si può fare il quadro complessivo di quanto è accaduto e fare un po’ di chiarezza. Infatti, così come evidente, si sono protratti i lavori per più tempo del dovuto e alcune fasi lavorative non sono state completate nei tempi e nei modi previsti arrivando alla risoluzione in danno nei confronti della ditta appaltatrice. Personalmente ritengo di valenza doppia il risultato ottenuto, non solo per la bellezza del parco che finalmente ritorna alla città, ma proprio per le difficoltà riscontrate in corso d’opera”
Ora, finalmente, messe le difficoltà esecutive alle spalle possiamo riaprire il Parco pubblico della Città di Varazze e darne pubblica fruizione”.

“I lavori edili sono stati comunque terminati ed eseguiti come da progetto considerando, inoltre, la valenza del parco che infatti è soggetto a due vicoli urbanistici quali quello monumentale ed il vincolo paesaggistico. Ricordo che qui è presente uno degli alberi monumentali più importanti della Regione”.

«Non è serio chiederci di discutere di una manovra da 20 milioni senza darci il tempo di esaminare i documenti,  non è un buon inizio» denuncia il capogruppo grillino Luca Pirondini . «Se l’assessore vuole incontrarci ancora, potrà farlo domani (oggi, ndr)» concorda la capogruppo del Pd, Cristina Lodi, mentre Paolo Putti (Chiamami Genova), fa sapere di non essere andato all’incontro perché era fuori Genova. Ma sembra che il malumore serpeggi anche fra i sindacati confederali che, dopo un primo incontro conoscitivo con il sindaco, non sono più stati convocati per essere informati della manovra di bilancio.

Intanto, il  vicesindaco  e assessore alla Mobilità Stefano  Balleari , ieri ha illustrato le nuove tariffe di Genova Parcheggi, che prevedono un drastico abbassamento della tariffa nella prima ora, da 2,50 e 2 euro a 1,30, e tariffe più alte nelle ore successive. «Con questa manovra Il Sacchetto Di Acquisto Del Raccoglitore Della Serratura Di Tre Volte Del Raccoglitore Del Sacchetto Lungo Delle Signore Di Modo Di Svago Libero Di Svago Red
» ha sottolineato Balleari. L’unica novità, rispetto a quanto anticipato dal nostro giornale, è la completa eliminazione della frazione oraria, il che significa che anche per una sosta di pochi minuti si pagherà la tariffa di un’ora intera.